Roma - Via Mariano Fortuny 20 - 00196 - Tel.: 06/326871
E-mail: info@scuolainfattoria.it

 

Il Progetto

Protocollo d'Intesa con il  Ministero della Pubblica Istruzione

Il Testimonial
 I Principi album fotografico I Requisiti di qualità   
schede di adesione La Rete delle Aziende I bambini raccontano

 

I PRINCIPI

Le imprese aderenti alla rete svolgono in maniera primaria l'attività di produzione agricola, ma, nello spirito della multifunzionalità dell'agricoltura, si organizzano per poter ospitare scolaresche e svolgere vere e proprie attività educative nell'azienda agricola.

Il progetto è organizzato per classi di età e sarà rivolto ai bambini delle scuole elementari per i quali il messaggio consiste soprattutto nella "scoperta" della campagna, nella conoscenza delle piante e degli animali, nel gioco; mentre per i ragazzi delle scuole medie si mirerà alla conoscenza dei "valori" dell'agricoltura, dell'ambiente, dell'organizzazione del lavoro agricolo,  delle tecniche di trasformazione dei prodotti e della scoperta di sapori genuini.  Infine, i ragazzi delle scuole superiori interessate potranno conoscere le "tecniche" dell'agricoltura, le produzioni tipiche, il metodo biologico, le DOP e le IGP, il contesto ambientale nel quale si inserisce l'attività agricola, le problematiche connesse con il mercato.

  1. “Scuola in Fattoria” è una rete di imprese agricole aderenti alla Confederazione Italiana Agricoltori, che intendono mettere al servizio degli studenti, a fini educativi, il sapere e la maestria degli agricoltori.

  2. Le imprese agricole aderenti alla rete salvaguardano la loro funzione primaria di produzione ed accolgono i giovani, nel corso regolare dei loro studi, per diversificare l’attività. Esse permettono ai ragazzi di scoprire direttamente un campo coltivato e di conoscere la vita degli animali e delle piante, i mestieri della terra e la produzione di alimenti per i consumatori.

  3. In queste realtà aziendali è possibile domandarsi e cercare le risposte sul rapproto tra l’uomo , il suo lavoro e l’ambiente; rapporto che si è evoluto in una storia di migliaia di anni e che è sempre attuale.

  4. I più piccoli possono percepire, scoprire, sperimentare giocando l’origine degli alimenti; le metodologie tradizionali e moderne di coltivazione ed allevamento; i cicli, le relazioni ed i tempi della vita; le più semplici ed importanti leggi dell’ecologia; come si forma, si modella e si tutela un paesaggio.
    I più grandi possono conoscere e verificare anche le tecnologie più innovative adottate dagli agricoltori che si sono dimostrati in grado di recuperare la capacità di relazionarsi con la natura senza rompere i suoi equilibri.
    Tutti potranno percepire l’agire dell’uomo in armonia con i sistemi biologici ed ecologici più ampi: il campo coltivato, l’azienda, il territorio, l’ecosistema.

  5. Sarà assolutamente rispettata ogni prescrizione e precauzione per garantire la sicurezza e l’igiene degli ospiti.

  6. Il numero dei visitatori sarà adeguato per garantire l’efficacia dei programmi educativi e formativi.

  7. Gli operatori aziendali che accoglieranno gli ospiti e che collaboreranno con gli educatori e con il personale docente hanno acquisito adeguate competenze, grazie a specifiche azioni formative.

  8. Se verranno richiesti all’azienda servizi di ristorazione o spuntini, saranno garantite la sicurezza, l’origine e la qualità dei cibi e delle bevande.